Curiosità

LE FAVE

Con larrivo della primavera nei banchi del mercato appaiono nuovi tipi di verdura e frutta.
Diversifichiamo il nostro modo di mangiare e cominciamo a gustare tutto quello che la dolce stagione ci offre.
Oggi vorrei parlarvi di un legume meno popolare rispetto ad altri ma altrettanto gustoso e nutriente: La fava.
Frutto di una pianta erbacea (Vicia faba) appartenente alla famiglia delle Leguminose, probabilmente di origini asiatiche, per molti secoli le fave secche cotte in svariati modi hanno costituito la principale base proteica alimentare di molte popolazioni
Oggi il consumo dei semi secchi si è molto ridotto, mentre ha ancora ampia diffusione nellalimentazione umana luso della granella immatura fresca oppure conservata inscatolata o surgelata.
Tra i legumi sono le meno caloriche in assoluto come le lenticchie ed i fagioli, sono ricche di potassio,ferro,magnesio,rame e vitamine.
Le fave possono essere consumate cotte o crude, e sono vendute sia secche, sia fresche.

La ricetta di stagione:
Minestra di Pasta e Fave
300 g di pasta mista o ditaloni grandi
250 g fave fresche
70 g pancetta
1 l di brodo vegetale
5 pomodori pelati
1 gambo di sedano
1 spicchio daglio
1 cipolla
Prezzemolo
Sale, olio, pepe

Procedimento
In una pentola capiente insieme allolio e allo spicchio daglio tritate la cipolla, il sedano e il prosciutto e fateli rosolare. In seguito aggiungere il prezzemolo tritato, i pomodori fatti a pezzi, le fave, il sale e il pepe.
In una pentola a parte, preparare il brodo vegatale (sedano,carota,cipolla) ma se avete fretta anche il dado vegetale è indicato.
Una volta caldo, unire al composto preparato in precedenza.
Prima che le fave siano cotte, aggiungere anche la pasta che si cuocerò insieme al resto della minestra.

Una credenza popolare diffusa in Italia afferma che , se si trova un baccello contenente sette semi si avrà un periodo di grande fortuna, allora buon appetito ed in bocca al lupo!